Sequestra e violenta donna a Pisa

Con la scusa di offrirle un riparo l'avrebbe condotta in un appartamento occupato, alla periferia di Pisa, dove poi l'avrebbe narcotizzata, picchiata e violentata per giorni. E' quanto raccontato da una 29enne moldava riuscita a chiedere aiuto approfittando di un momento di distrazione del suo aguzzino: la donna avrebbe telefonato e chiesto aiuto via whatsapp all'ex fidanzato che ha allertato il 113. Gli agenti sono riusciti a localizzare il telefono della vittima e a arrestare l'uomo, un 54enne macedone senza fissa dimora. Sequestro di persona, violenza sessuale e somministrazione di stupefacenti le accuse contestate all'uomo che respinge ogni addebito. La polizia l'ha trovato con la vittima nella zona della stazione: lui la reggeva per un braccio e lei camminava a fatica in stato catatonico. La donna non si sarebbe fidata neppure dei poliziotti. Solo molte ore dopo, ha spiegato il capo della squadra mobile pisana, Rita Sverdigliozzi, "è riuscita ad aprirsi e raccontare tutto".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Lucca in Diretta
  2. La Gazzetta del Serchio
  3. NoiTv
  4. La Gazzetta del Serchio
  5. La Voce Apuana

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Gallicano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...